Arreda con stile il tuo store

L’allestimento di un negozio è una sfida importante, che non si può perdere perché è parte del successo imprenditoriale, un modo per comunicare chiaramente chi siete e qual è il vostro stile.

Arredare uno store non significa soltanto concentrarsi sull’arredo ma anche e soprattutto sulle esigenze dei clienti, il vero ago della bilancia di qualunque business. Un cliente soddisfatto si fidelizzerà e tornerà a fare visita e compere, perché è stato bene, si è trovato a proprio agio. Soddisfare la clientela si può, attraverso un arredamento funzionale, e tale da rimandare una determinata sensazione, quella di sentirsi “a casa”, comodi e rilassati. Più il cliente si ferma in negozio, più è probabile che proceda a un acquisto.

La comodità si può interpretare attraverso poltroncine, divanetti e sedute che se lo spazio lo permette, dovrebbero essere sapientemente distribuite per accogliere con garbo senza intralciare. Alla comodità si deve coniugare la semplicità di scegliere e di toccare la merce, guardarla attentamente, quindi ben posizionata su scaffali e mobili, il tutto perfettamente illuminato, evitando zone buie che mal si addicono a un locale di vendita. La disposizione della merce veicola il cliente nel modo giusto. Articoli accatastati e in confusione distolgono l’attenzione e creano difficoltà a chi deve comprare. Via libera quindi all’arredo che metta ben in evidenza la merce in vendita. La vetrina sarà il primo biglietto da visita, l’indicazione al cliente di cosa vendete e di come lo vendete. Immancabili i manichini che dovrebbero presenziare in qualunque negozio, indipendente dal settore merceologico, perché sono la perfetta interpretazione della mimica umana, che si tratti di vendere un abito o di un elettrodomestico il trasferimento dell’idea di “come sarebbe se” attraverso la finzione di un bel manichino in “azione”. Alimentare la vanità del cliente, attraverso l’uso di specchi che oltre ad ingrandire gli ambienti, hanno il pregio di moltiplicare otticamente la merce presente nello store. Il percorso d’acquisto si conclude con il pagamento che è uno dei momenti forse meno piacevoli dello shopping. E’ una zona del negozio solitamente poco curata, magari un po’ nascosta e comunque ridotta negli spazi. Cambiare prospettiva, attraverso un bel bancone, dove posizionare la cassa e altri oggetti, è un modo per dare un seguito al percorso d’acquisto emozionale, sicuramente gradito alla clientela.
Infine il gusto e l’eleganza, elementi imprescindibili. Lo sapeva bene la mitica Coco Chanel che soleva dire “La moda passa, lo stile resta”.