Bagaglio smarrito? Cosa fare

Ho viaggiato diverse volte, ed in poche occasioni mi è capitato di perdere il mio bagaglio: come spesso accade però, vi è sempre una prima volta per tutto.

Mi ricordo ancora quanto accaduto: l’imbarco è stato ottimo e privo di conseguenze negative, ed anche il viaggio non è stato male.
Il personale sull’aereo è stato molto gentile e cordiale, e questo mi rendeva sicuro e tranquillo.
Purtroppo però, dopo l’atterraggio, anch’esso assai piacevole, una volta che mi sono recato all’aeroporto ho vissuto un vero e proprio incubo, accompagnato da un livello di nervosismo e panico unico.
Il mio bagaglio era smarrito: dopo circa un’ora di orologio, visto che l’ho cronometrata, il mio bagaglio ancora non si trovava, ed io continuavo a preoccuparmi ed allo stesso tempo a perdere la pazienza.


I documenti, ovvero il portafoglio, era nella tasca della mia giacca, che decisi di portare sull’aereo con me dopo diverse ore di indecisione: scelsi di indossarla come se un sesto senso mi avesse fatto capire che la mia valigia sarebbe stata persa.
Al suo interno vi era il cambio per tre giorni, ed un carica batterie per il cellulare, nonché qualche altro piccolo oggetto di valore medio.
Dopo l’iniziale nervosismo, mi sono ricordato che vi era un’opzione che mi avrebbe potuto far tornare il sorriso sul volto, ovvero quella di rivolgermi ad un’agenzia di risarcimento.
Ero molto seccato, in quanto pensavo di dover perdere tantissimo tempo tra operazioni burocratiche ed altre, quindi ero molto indeciso anche in questo caso.
Ma il nervosismo ed il fastidio erano presenti nella mia mente, così decisi di recarmi nella suddetta agenzia, dove venni accolto con molta cordialità da parte delle addette.
Dopo pochissimi minuti d’attesa, in quanto esse erano impegnate con altre pratiche, venni fatto accomodare nell’ufficio di una di loro, la quale mi chiese quale fosse il mio problema.
Dopo circa dieci minuti di conversazione, l’addetta avviò subito la pratica per il rimborso, inserendo tutti gli oggetti che erano presenti nella valigia ed il loro valore, nonché quello del bagaglio.
Ero felice in quel momento, visto che avevo risolto con facilità il mio problema: nel giro di pochissimi giorni, circa due, ho ottenuto il rimborso del bagaglio perso.
La prima cosa che feci fu quella di acquistare i capi d’abbigliamento ed un carica batteria per il mio telefono, in maniera tale che la mia vacanza potesse essere tranquilla e felice come avevo previsto.
Grazie all’agenzia di risarcimento, una situazione negativa che poteva rovinare il mio viaggio è stata risolta in brevissimo tempo, permettendomi di gustarmi il viaggio senza alcun problema.