Bagaglio smarrito? Cosa fare

Ho viaggiato diverse volte, ed in poche occasioni mi è capitato di perdere il mio bagaglio: come spesso accade però, vi è sempre una prima volta per tutto.

Mi ricordo ancora quanto accaduto: l’imbarco è stato ottimo e privo di conseguenze negative, ed anche il viaggio non è stato male.
Il personale sull’aereo è stato molto gentile e cordiale, e questo mi rendeva sicuro e tranquillo.
Purtroppo però, dopo l’atterraggio, anch’esso assai piacevole, una volta che mi sono recato all’aeroporto ho vissuto un vero e proprio incubo, accompagnato da un livello di nervosismo e panico unico.
Il mio bagaglio era smarrito: dopo circa un’ora di orologio, visto che l’ho cronometrata, il mio bagaglio ancora non si trovava, ed io continuavo a preoccuparmi ed allo stesso tempo a perdere la pazienza.


I documenti, ovvero il portafoglio, era nella tasca della mia giacca, che decisi di portare sull’aereo con me dopo diverse ore di indecisione: scelsi di indossarla come se un sesto senso mi avesse fatto capire che la mia valigia sarebbe stata persa.
Al suo interno vi era il cambio per tre giorni, ed un carica batterie per il cellulare, nonché qualche altro piccolo oggetto di valore medio.
Dopo l’iniziale nervosismo, mi sono ricordato che vi era un’opzione che mi avrebbe potuto far tornare il sorriso sul volto, ovvero quella di rivolgermi ad un’agenzia di risarcimento.
Ero molto seccato, in quanto pensavo di dover perdere tantissimo tempo tra operazioni burocratiche ed altre, quindi ero molto indeciso anche in questo caso.
Ma il nervosismo ed il fastidio erano presenti nella mia mente, così decisi di recarmi nella suddetta agenzia, dove venni accolto con molta cordialità da parte delle addette.
Dopo pochissimi minuti d’attesa, in quanto esse erano impegnate con altre pratiche, venni fatto accomodare nell’ufficio di una di loro, la quale mi chiese quale fosse il mio problema.
Dopo circa dieci minuti di conversazione, l’addetta avviò subito la pratica per il rimborso, inserendo tutti gli oggetti che erano presenti nella valigia ed il loro valore, nonché quello del bagaglio.
Ero felice in quel momento, visto che avevo risolto con facilità il mio problema: nel giro di pochissimi giorni, circa due, ho ottenuto il rimborso del bagaglio perso.
La prima cosa che feci fu quella di acquistare i capi d’abbigliamento ed un carica batteria per il mio telefono, in maniera tale che la mia vacanza potesse essere tranquilla e felice come avevo previsto.
Grazie all’agenzia di risarcimento, una situazione negativa che poteva rovinare il mio viaggio è stata risolta in brevissimo tempo, permettendomi di gustarmi il viaggio senza alcun problema.

Richiedi una consulenza per conoscere l’andamento del tuo sito web

Oggi, per essere competitiva sul web, ogni azienda dovrebbe fare particolare attenzione a tutti quegli strumenti offerti da Google per studiare i risultati ottenuti dalle proprie pagine, e per analizzare a fondo tutti i dati relativi al traffico Internet. Piattaforme gratuite come Google Analytics permettono di tenere sotto controllo numerosi dati decisivi per il successo del proprio e-commerce o del proprio sito web aziendale. In una società digitale in cui Google rappresenta la base di partenza per ogni tipo di ricerca, adattare il proprio sito web ai parametri che Google utilizza per indicizzare le pagine è fondamentale. Ed in questo senso, Google Analytics fornisce la base necessaria per programmare campagne ADV realmente efficaci.

Perché usare Google Analytics

Google Analytics è uno strumento di analisi che consente all’esperto analytics di apprendere tutti i dati relativi al traffico internet del proprio sito web. Si tratta di una piattaforma fondamentale per chiunque abbia l’intenzione di diventare competitivo su Internet, proprio perché si basa su numeri e statistiche in grado di comunicare all’esperto di marketing se, e dove, si sta sbagliando. Il concetto è davvero molto semplice: Google indicizza i siti web partendo da parametri che, se non rispettati adeguatamente, finiscono per spingere la maggior parte dei siti nella ‘zona oscura’, ovvero dalla 3 pagina dei risultati organici in poi. Facendola, dunque, sparire dall’attenzione dei visitatori. I dati raccolti da Google Analytics, se interpretati correttamente da un professionista, possono permettere la programmazione di campagne di marketing SEO-oriented pensate per rendere un e-commerce competitivo nella lotta alle prime posizioni su Google.

I dati evidenziati da Google Analytics

Google Analytics permette al web master di venire a conoscenza di una serie di dati sensibili molto dettagliati, riguardanti gli utenti che visitano le pagine del sito web aziendale. Entrando nello specifico, la piattaforma comunica la provenienza geografica, la provenienza digitale (Google o altri motori di ricerca), l’età, il sesso e le pagine visitate più di frequente. Inoltre permette di sapere quali prodotti dell’e-commerce vengono seguiti o acquistati di più, e se ci sono dei problemi tecnici in fase d’acquisto. I professionisti del web marketing sono gli unici in grado di tradurre questi dati in strategie volte al miglioramento del sito web: per questo motivo, conviene sempre richiedere una consulenza.

Meizu M2 il potere nelle tue mani

Se siete appassionati di smartphone Android e amate l’innovazione, concedetevi la possibilità di avere tutto ciò in esclusiva e cambiate i vostri orizzonti. Il nuovo Meizu M2 vi aspetta per offrirvi un combinato di funzionalità, alta tecnologia e originalità, tipiche di un prodotto made in Cina.

Importato e commercializzato in Italia agli inizi del 2015, si è fatto subito riconoscere per l’eccellente hardware, difficile da riscontrare in uno smartphone dal prezzo così abbordabile. Non è raro trovarlo in offerta a 140 euro, e viste le capacità funzionali, ha catalizzato subito l’attenzione di molti utenti.
La sua struttura si basa sul sistema Android Lollipop 5.1, ma la vera particolarità risiede nel rinnovamento che hanno dato al sistema: un’interfaccia del tutto personalizzato, intuitivo e creativo. Questo permette un uso veloce e ottimale dello smartphone, anche divertente e comprensibile. Senza griglie complicate, anzi, agevolate da un launcher perfettamente in grado di utilizzare tutti e 5 i pollici a disposizione.


Dalle prestazioni eccellenti anche il browser, che consente il caricamento veloce delle pagine, dalle più leggere alle più pesanti.
Non deludono certamente le prestazioni relative alla fotocamera e videocamera: ben 13 megapixel, più 5 anteriori, che offrono un’alta risoluzione di tutto rispetto, con immagini qualitative e organizzate in gallerie multimediali efficienti.
La batteria è di 2500 mAh, c’è di meglio starete pensando? Forse sì, ma in realtà questa batteria, unitamente alle capacità tecnico-strutturali del Meizu M2, vi permetterà di arrivare serenamente a fine giornata, facendone l’uso che vorrete. Sono stimati fino a 1380 minuti di conversazione e circa 680 ore di autonomia in standby. La memoria è di 16 GB, con possibilità di memoria espandibile attraverso micro SD fino a 128 GB. Per ottenere l’espandibile dovrete però rinunciare alla doppia scheda sim: ricordiamo, infatti, che il device di Meizu M2 è un Dual sim a 4G, pertanto con una connettività fantastica. Una questione di scelte: più memoria o doppia scheda.
Anche l’audio è buono: durante le telefonate, se ascoltate musica e in vivavoce.
Il design si lascia ammirare in tutto il suo ergonomico stile: 8.7 mm di spessore per soli 131 grammi di peso. I materiali utilizzati per la sua realizzazione risultano di ottima fattura e il display da 5 pollici consente una facile e piacevole impugnatura. Provvisto di tasto centrale per accesso diretto ai menù e un dinamico touch & feel.
Uno smartphone di ultima generazione consigliato sia agli appassionati del brand, sia a chi intende provare qualcosa di veramente innovativo a prezzi davvero contenuti.

Scopri la meravigliosa Ibiza

Ibiza rappresenta una delle località europee più amate dal pubblico giovanile, poiché ricca di meravigliose spiagge, di fantastici locali e di ogni forma di puro e sano divertimento. Situata nell’arcipelago delle Isole Baleari, Ibiza costituisce, inoltre, un eccellente zona balneare per le famiglie.

La mia vacanza ha preso vita improvvisamente, grazie a un volo last minute per Ibiza, il quale mi ha permesso di giungere in poche ore presso l’affascinante isola spagnola, spendendo una cifra ragionevole.
Come è risaputo, le attrazioni turistiche di Ibiza sono talmente numerose che ogni momento trascorso nell’isola si rivela divertente, spensierato e pieno di vita.


Per quanto concerne le spiagge, Playa d’en Bossa e Figueretas sono le più invitanti e complete: il lungo litorale presenta bar, ristoranti e locali caratteristici, in cui potersi rilassare e gustare le specialità della cucina iberica, in cui spiccano la gustosa paella, il caratteristico pesce ‘raò’ e i succulenti boccadillos. Le spiagge più rinomate offrono ogni tipo di servizio, adattandosi alle esigenze di adulti e bambini, e sono attrezzate per lo svolgimento di attività sportive, come il surf, la canoa, oltre al divertente beach volley, i cui campi da gioco sono distribuiti in tutti gli stabilimenti. Naturalmente, il punto di forza del litorale non riguarda gli stabilimenti, ma la bellezza delle spiagge, costituite da una sabbia fine e di color chiaro, e bagnate dal cristallino Mar Adriatico.

Terminata la giornata tra un drink in riva al mare, un rigenerante bagno e l’immancabile tintarella, si giunge alla sera. Come è noto, la ‘movida’ notturna di Ibiza è tra le più intense del mondo. Nell’arco della notte non vi è un solo minuto di sosta, per via della presenza di celebri discoteche che hanno raggiunto una fama di livello internazionale, come il Pacha, lo Space, il Cirque de la Nuit e il Divino. Il mio consiglio è quello di dedicarsi a un locale per ogni sera, addentrandosi pienamente nell’atmosfera locale. Inoltre, per tutti i turisti, è disponibile un servizio di autobus, il gettonatissimo Disco Bus, il quale fa il giro continuo delle discoteche più frequentate dell’isola, portando i clienti a passare una travolgente notte all’insegna della musica e dello svago. Il divertimento notturno di Ibiza non è legato esclusivamente alle discoteche: il lungomare, infatti, presenta un elevato numero di pub, di bar e di ristoranti all’aperto con vista sul mare, i quali rimangono aperti fino alle prime luci del mattino.

Quanto conosci della certificazione energetica?

La certificazione energetica è un documento che attesta i livelli di consumo di un’unità immobiliare per il mantenimento di un determinato clima interno, indicando altresì gli eventuali interventi di miglioramento che possono essere messi in atto per la sua riqualificazione energetica. L’Attestato di prestazione energetica (APE) consente dunque di conoscere le eventuali spese da sostenere per le bollette energetiche qualora si intenda acquistare o affittare un immobile. In questo modo si potrà inoltre effettuare un confronto tra diverse unità immobiliari al fine di determinare quella che consente maggiore risparmio, in linea con i principi di sostenibilità promossi dall’Unione Europea. Lo scopo è quello di incoraggiare il miglioramento dell’efficienza energetica aumentando il valore degli edifici ad alto risparmio di energia e a bassa emissione di CO2, in un’ottica di tutela dell’ambiente e delle risorse naturali non rinnovabili.

La certificazione energetica Milano deve essere redatta da professionisti specializzati, detti Certificatori Energetici, in genere architetti, ingegneri e geometri in quanto abilitati alla progettazione di edifici ed impianti. Il Certificatore deve essere in grado di svolgere un’analisi energetica accurata dell’edificio, degli impianti e di tutti gli elementi che possono influire sul consumo di energia (murature, infissi, zona climatica, esposizione, tipo di impianto di riscaldamento e condizionamento, etc.), e sulla base di essa compiere una diagnosi energetica secondo i parametri indicati dalla complessa normativa vigente in materia.

Come disposto dalla legge 192/2005 e successive modifiche, la procedura è obbligatoria per gli edifici di recente costruzione o ristrutturazione, mentre per gli immobili già esistenti l’obbligo di dotare un edificio di Attestato di prestazione energetica sussiste solo in caso di vendita, locazione, accesso alle agevolazioni fiscali sul risparmio energetico. La normativa si applica in particolare alle Regioni che non hanno ancora provveduto a dotarsi di una disciplina in materia; in caso di mancata o non corretta redazione dell’APE nei casi sopraelencati, o qualora il documento non venga opportunamente presentato al Comune, sono previste sanzioni pecuniarie ingenti a carico, rispettivamente, del Certificatore e del costruttore/proprietario.

Per ottenere un APE occorre presentare al Certificatore Energetico i documenti che riportano le caratteristiche dell’immobile (planimetria catastale, visura catastale, anno di costruzione, ubicazione), nonché di libretto della caldaia per gli edifici dotati di impianti centralizzati. Essendo quella del certificatore energetico una libera professione, i costi del servizio sono affidati al mercato, ma solitamente variano tra i 150 e i 250 euro, in base alle caratteristiche dell’immobile.

Una vacanza ideale ad Ibiza

Ibiza: un’isola e una città che sono sinonimi di mare, sole, relax e divertimento. Un luogo dal clima sempre favoloso dove è piacevole fare vacanze durante tutto l’anno, nel quale le temperature massime, anche in pieno inverno, non sono mai inferiori ai 15°. Tra la più classica stagione balneare, i vari eventi che si tengono in diversi mesi dell’anno, le svariate attività sportive e acquatiche, i turisti possono scegliere comodamente qual è il momento ideale per riposarsi o scatenarsi al clima delle Baleari. Le infinite spiagge e calette che si incontrano nei 18 km di litorale, tra scogliere frastagliate e una varietà naturale di grande bellezza, da sole meritano la fama di quest’isola molto amata dai giovani ed oggi riscoperta anche da un turismo più variegato.

A Ibiza, infatti, il tempo libero non è trascorso solo nelle discoteche e nei locali della movida notturna, che pure sono ancora una delle migliori attrattive dell’isola, ma vi sono anche molte altre interessanti attività pensate per ogni tipologia di età, dai bambini ai loro genitori. Nella città di Ibiza, come nelle altre località dell’isola, è possibile trovare un’ampia gamma di offerte abitative, per ogni esigenza, dove trascorrere i giorni di villeggiatura, tra hotel, appartamenti, pensioni, fino agli agriturismi posti fuori l’abitato, ma è soprattutto risiedendo in uno dei tanti appartamenti ad Ibiza centro che sarà più agevole vivere la propria vacanza in totale libertà, senza affanni, avendo tutto ciò che serve a portata di mano. E’, infatti, la posizione ideale per raggiungere facilmente alcune delle spiagge più belle, come la Spiaggia di Ses Figueretes, e fare un bagno ristoratore nelle acque cristalline; per trovare refrigerio in uno dei tanti ristorantini dove mangiare del buon pesce fresco, portato dai pescatori solo pochi minuti prima; quindi trascorrere le ore serali e notturne nei divertenti locali. E se per una volta si è stanchi del mare, dal centro di Ibiza è possibile partire alla scoperta dell’isola in interessanti escursioni o per fare del trekking, ma anche tour in bicicletta o a cavallo. Tra gli sport più praticati ci sono anche le immersioni subacquee, alla scoperta dei fondali delle acque cristalline e trasparenti del litorale ibizenco, ma anche sci d’acqua e, in alcune zone, è possibile anche praticare nudismo e naturismo. Dunque, non solo musica e discoteche. Ad Ibiza è possibile, ormai, trovare davvero tutto ciò che può servire a realizzare una vacanza da sogno, secondo le aspettative di ognuno.

Intimo femminile le ultime tendenze

Amiche donne che amate seguire il vostro stile non solo nell’abbigliamento ma anche nei capi d’intimo non temete, per l’autunno-inverno 2015-2016 le proposte sono davvero tante e soddisferanno davvero tutte, dalle amanti dei completini più sexy alle sportive fino a coloro le quali preferiscono comfort e linee classiche a pizzi e merletti!Le ultime tendenze dell’intimo da donna ripropongono l’evergreen del pizzo che si colloca con eleganza in decori classici e raffinati ma anche con aspetto più malizioso su completini ridotti e monomaterici totalmente in pizzo.
La scelta di modelli e taglie è vasta e accontenta tutte le esigenze : si va dal reggiseno in cotone o raso privo di ferretto per le taglie contenute al balconcino e il modello studiato per sostenere per le taglie più generose. In coordinato c’è lo slip tradizionale o il tanga per coloro che ne preferiscono la vestibilità e l’effetto estetico. Nelle ultime collezioni grande attenzione è stata data ai modelli destinati a donne sempre più dinamiche e sportive; per le parti alte reggiseni dal taglio sportivo con scolli all’americana e top in cotone elasticizzato la fanno da padrona. I capi per la zona inferiore invece si caratterizzano dal ritorno alle culotte, comode, colorate e trendy, sono apprezzate dai maschietti che le trovano molto sexy. Come ottenere due vantaggi in uno insomma! Comodità e sensualità femminile saranno garantiti al 100%!Per quanto riguarda la gamma cromatica i toni classici del nero e del beige si fondono a quelli più caldi del bordeaux e del rosa che caratterizzano bustier e baby doll dando un tocco di innocente femminilità agli indumenti più audaci.

Il pizzo rimane il must have e lo si trova anche in sottovesti molto sexy di corta e media lunghezza, studiate per seguire le linee del corpo con leggerezza e flessibilità assicurando un effetto non invasivo rispetto ai capi d’abbigliamento che si sovrappongono.
Aspetto da non trascurare è quello dei completi per la notte: quest’anno ci si concentra sul comfort che ha la meglio sull’aspetto sexy. Pigiami in cotone dalle forme morbide ed abbondanti che non segnano la silouette ma assicurano libertà di movimento e comodità. Camicie da notte in morbido cotone con stampe e dettagli classici e floreali nei toni del blu, grigio e rosa. Insomma, collezioni che rappresentano una donna alla ricerca di coccole e protezione dal suo uomo e che fondono praticità, comodità e sensualità indiscussa in una molteplice scelta di indumenti!

I cuscini per la gravidanza

La gravidanza è un momento molto delicato, con il passare del tempo aumenta anche il volume della pancia che diviene complicata da gestire e trovare posizione comode e adatte al riposo. Molte gestanti soffrono d’insonnia e più la gravidanza avanza, più si sommano altri fattori come dolori alla schiena, gambe, fin anche alle articolazioni, per ultima e non per importanza, il carico di fatica che deve sostenere la schiena. Trovare sollievo e aumentare le ore di riposo, sono punti fondamentali per una sana gravidanza, spesso si riempie il letto di cuscini alla ricerca di una postura comoda, tutto questo può essere risolto utilizzando i cuscini per la gravidanza.
Hanno molte qualità: si adattano perfettamente al corpo di chi lo utilizza, sono morbidi e allo stesso tempo sorreggono correttamente e comodamente la futura mamma. La postura idea è su un fianco, per far si che il nascituro non prema su vescica e arterie principali, ciò aiuta a una migliore irrorazione della placenta e diminuisce i gonfiori della ritenzione idrica; questo cuscino permette di sdraiarsi comodamente, avere un sostegno morbido per il corpo ma soprattutto per la pancia, fornendo una posizione naturale al corpo che potrà rilassarsi e godere di un meritato riposo. I Cuscini per la Gravidanza tornano poi molto utili anche dopo il parto, studiati per aiutare nelle prime fasi dell’allattamento, un sostegno morbido e confortevole per il neonato, che non graverà sulla schiena ma sarà sorretto dal cuscino stesso. Il prodotto si adatta perfettamente a molte esigenze, tutte studiate per il benessere delle future mamme, facile da reperire. In rete esistono decine di case produttrici e modelli diversi che si adattano a ogni esigenza, basta solo una piccola ricerca per trovare il cuscino perfetto per la gravidanza a costi contenuti e reperibile direttamente a casa, sena dover girare per negozi, alla ricerca di un prodotto adatto al riposo. Tutti sono sfoderabili e pertanto facili da lavare, hanno forme variabili seppur tutte ergonomicamente studiate per migliorare il riposo dicendo addio alle stancanti notti insonni. L’unica cosa da decidere è il colore, le tonalità sono infinite e solo per il gusto dei clienti, visto che il benessere è garantito da testimonianze di future mamme e studi degli esperti sulle posture corrette.

Arreda con stile il tuo store

L’allestimento di un negozio è una sfida importante, che non si può perdere perché è parte del successo imprenditoriale, un modo per comunicare chiaramente chi siete e qual è il vostro stile.

Arredare uno store non significa soltanto concentrarsi sull’arredo ma anche e soprattutto sulle esigenze dei clienti, il vero ago della bilancia di qualunque business. Un cliente soddisfatto si fidelizzerà e tornerà a fare visita e compere, perché è stato bene, si è trovato a proprio agio. Soddisfare la clientela si può, attraverso un arredamento funzionale, e tale da rimandare una determinata sensazione, quella di sentirsi “a casa”, comodi e rilassati. Più il cliente si ferma in negozio, più è probabile che proceda a un acquisto.

La comodità si può interpretare attraverso poltroncine, divanetti e sedute che se lo spazio lo permette, dovrebbero essere sapientemente distribuite per accogliere con garbo senza intralciare. Alla comodità si deve coniugare la semplicità di scegliere e di toccare la merce, guardarla attentamente, quindi ben posizionata su scaffali e mobili, il tutto perfettamente illuminato, evitando zone buie che mal si addicono a un locale di vendita. La disposizione della merce veicola il cliente nel modo giusto. Articoli accatastati e in confusione distolgono l’attenzione e creano difficoltà a chi deve comprare. Via libera quindi all’arredo che metta ben in evidenza la merce in vendita. La vetrina sarà il primo biglietto da visita, l’indicazione al cliente di cosa vendete e di come lo vendete. Immancabili i manichini che dovrebbero presenziare in qualunque negozio, indipendente dal settore merceologico, perché sono la perfetta interpretazione della mimica umana, che si tratti di vendere un abito o di un elettrodomestico il trasferimento dell’idea di “come sarebbe se” attraverso la finzione di un bel manichino in “azione”. Alimentare la vanità del cliente, attraverso l’uso di specchi che oltre ad ingrandire gli ambienti, hanno il pregio di moltiplicare otticamente la merce presente nello store. Il percorso d’acquisto si conclude con il pagamento che è uno dei momenti forse meno piacevoli dello shopping. E’ una zona del negozio solitamente poco curata, magari un po’ nascosta e comunque ridotta negli spazi. Cambiare prospettiva, attraverso un bel bancone, dove posizionare la cassa e altri oggetti, è un modo per dare un seguito al percorso d’acquisto emozionale, sicuramente gradito alla clientela.
Infine il gusto e l’eleganza, elementi imprescindibili. Lo sapeva bene la mitica Coco Chanel che soleva dire “La moda passa, lo stile resta”.

Scopri le novità moda abbigliamento bambini

Le tendenze moda autunno inverno 2016 per i più piccoli, non rinunciano al fashion e mixano sapientemente la necessaria praticità a tutto quello che è cool!
Per la stagione più fredda, nel guardaroba dei nostri bambini non dovranno mancare capi e stili di tendenza che abbiamo selezionato, suggerimenti e indicazioni utili per piccoli sempre alla moda con allegria. Possiamo scegliere l’abbigliamento online per bambini scoprendo le ultime tendenze e guardando tutto ciò che la moda ci propone.

Fiabe da indossare e non solo da raccontare
Uno stile certamente apprezzato dalle bambine quello che regala look da principesse e fate. Abiti ricchi di rouches, cappucci orlati di eco pellicce. E ancora cinture luminose di strass a completo di vestiti ampi e vaporosi e fiocchi super romantici. Il glitter abbonda copioso su colletti e polsini, così come il tulle usato per splendide gonnelline che faranno la gioia delle bimbe più romantiche. E i maschietti? Per i più piccini, maglieria e completini che propongono gufi, gnomi e folletti, una danza gioiosa nel mondo fatato dei boschi.

Bon ton style al college
Una moda dal sapore anglosassone quella che vede cardigan e gonne kilt in stampa scozzese, con le immancabili spille da balia. Caldi montgomery ed eleganti calzettoni vestiranno i bimbi più modaioli per un look adatto ai giorni di scuola e al tempo libero. Stampe british riecheggiano negli interni di giacche e cappotti per un look molto elegante.

Il rock in mimetica
Il camouflage veste mamma e papà e contagia anche il guardaroba dei figli. Un look underground “da duri” che vede borchie, catene, stampe tattoo e bellissimi e pregiati bomber di pelle. Per le bimbe non mancano i dettagli animalier abbinati al classico denim, immancabile e onnipresente com’è giusto che sia.

Street style, urban chic
Bimbe e bimbi al caldo dentro i meravigliosi parka con cappuccio bordato di pelliccia. Comode tute da ginnastica, maglie e felpe con stampe sportive e gigantesche teste di animale come la feroce tigre o il veloce leopardo. Grafiche all’avanguardia e colori forti, questo il mood invernale che straripa di vitalità da maxipull e felpe.
Il vero e unico must have dell’inverno è il piumino, re indiscusso del guardaroba “lui e lei”, proposto nelle nuance vitaminiche e flou per una sferzata decisa al grigiore dell’inverno.

La regola è mescolare, creare, usare la fantasia per vestire con brio i nostri figli, con un occhio allo stile e alla praticità. Infine, non dimentichiamo di interpellarli, perché in fatto di moda i nostri bambini hanno le idee chiare, veri stilisti in erba.